Un pezzetto di me

cloud_democracyDomenica 8 Dicembre ci sono state le primarie del Partito Democratico – finalmente – e ieri sono state pubblicate le liste degli eletti all’Assemblea Nazionale del PD per tutte le correnti. Ovviamente parlo di Roma e Lazio e – visto il tono mesto di apertura del post – avete capito che io non sono in quella lista, non sono stato eletto. E non sono nemmeno rientrato dopo lo scarto dei seggi assegnati ed il ricalcolo dei resti.

Sono invece membro dell’Assemblea del PD Romano, ma non è di questo che son qui a parlare.

Quindi non sarò in assemblea e mi dispiace, molto.
Ho lavorato – è il caso di dirlo – da Luglio insieme a tanti altri amici per la “mozione Civati”, intesa come testo scritto e come movimento generale di creazione di uno spazio politico ex-novo. Ho contribuito a produrre contenuti per il gruppo “Diritti & Beni Comuni” che son poi finiti nel documento della mozione congressuale; ho contribuito all’attività di CivatiPride; non ultimo ho contribuito a “pride.civati.it“; ho speso il mio tempo in assemblee ed incontri per convincere amici del partito e non a sostenere Civati e, per tutto questo, mi piace pensare che un po del buon risultato avuto – partendo dal nulla più assoluto – almeno nel mio municipio/collegio sia anche merito mio.

Sono invece contento che saranno in asssemblea diversi amici, due su tutti: Daniele (qui il suo sito personale) ed Antonia.
In particolar modo, con Antonia in assemblea so che sarà come se un pezzetto di me e tutto il gruppo “Diritti & Beni Comuni” sarà in assemblea. E so per certo che sarà guardata con attenzione in assemblea anche la questione dei diritti delle persone LGBT. A loro è assicurata tutta la mia fiducia ed il mio sostegno in quell’ottica di collaborazione bidirezionale che ci ha caratterizzato fino ad oggi.

A proposito della “questione LGBT” mi preme dire che son contento che sia in assemblea anche Cristiana, e sono certo che – almeno su questo argomento – si affrancherà dal “suo” leader, perché indipendentemente dalla primogenitura della proposta di “matrimonio egualitario”, quello che conta oggi è che una proposta politica pubblica, sincera e vera oggi c’è ed è quella di Pippo Civati, e mi aspetto che almeno su questo – ovvero sulla pelle delle persone LGBT – nessuno voglia scendere a compromessi ignobili come quelli fatti per la legge sulla lotta all’omotransfobia alla Camera che speriamo vengano corretti durante la discussione in Senato.

Detto tutto questo, non mi resta che augurare a Daniele, Antonia e Cristiana buon lavoro e di fare bene.
Almeno quanto avrei provato a fare io😉

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...