Il pasticciaccio brutto: sulla Legge Scalfarotto

Ho letto, come detto a Cristiana – il suo post su quel pasticcio brutto che è la Legge Scalfarotto, ovvero la legge che avrebbe dovuto estendere le tutele assicurate dalla Legge Mancino a gay, lesbiche, bisessuali, transessuali, e che invece con l’approvazione del subemendamento Gitti ha inficiato tutta la sua architettura arrivando ad ottenere effetti contrari a quelli sperati.

Condivido appieno l’analisi di Cristiana – soprattutto i suoi neretti – per quanto scritta ma la trovo monca, incompleta.
Per la precisione manca in questo scritto l’analisi delle responsabilità di questo governo, del relatore Scalfarotto, delle larghe intese che hanno prodotto questo “monstrum” (definizione di Winkler, non mia) allora si che lo avrei apprezzato in pieno, ma capisco che forse era aspettarsi troppo.

Infatti a mio modesto parere affrontare le responsabilità di un politico non è linciaggio, è – appunto – analisi politica, ed in questo caso va fatta.
Il linciaggio è altro e nemmeno io sono per il linciaggio, o quanto meno mai per quello personale… ma se si sta in parlamento ci si deve assumere le proprie responsabilità e non si può dire “finalmente abbiamo una legge” sapendo che dietro c’è un ossequioso inchino a “certa politica” che fa si che una legge decente diventi una porcata.

La vita delle persone è fatta di regole scritte e regole non scritte, che si intersecano inevitabilmente, e se quelle scritte sono cattive regole purtroppo quelle non scritte sono inficiate cosi profondamente che nessuno ci può assicurare che possano funzionare…
Una buona azione culturale si può avere e può essere efficace quando c’è un buon substrato legale o quando non c’è substrato legale, non si può avere buona cultura quando una legge avvalla un cattivo pensiero.

In tutto ciò, quello che mi colpisce più di tutto e che le altre minoranze non dicano niente di niente, eppure so che se ne sono accorti.

Ora non ci resta che sperare che in Senato questa proposta di legge cambi radicalmente cosi da correggere gli enormi errori contenuti. Sono molto diffidente, non credo ce la faranno a cambiarla e, comunque, questo comporterebbe un secondo passaggio alla Camera dove invece sappiamo bene che aria tira.
Sono molto pessimista.

2 pensieri su “Il pasticciaccio brutto: sulla Legge Scalfarotto

  1. Ci sarebbe di che indignarsi.Ma in questo sedicente”paese civile”ormai non mi indigna piu’ nulla.Parafrasando Toto’in un famoso sketch voglio vedere questi stupidi dove vogliono arrivare.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...