Grazie “Vorrei ma non posso”

La Bindi – quella che dice queste cose – comincia ad essere in difficoltà.
Ora si è inventata che non vuole che l’istituto del matrimonio sia “aperto” anche alle coppie di persone dello stesso sesso perché vorrebbe dire “omologarci” e lei è contro le omologazioni.

Nell’arrampicarsi sugli specchi raggiunge l’apice della (poca) fantasia e afferma:

la legge che ti fa uguale all’altro non è una buona legge


Un grazie a Daniele – che potete vedere anche qui alle prese con Bersani – e a tutta la combriccola di Vorrei ma non posso a cui mi permetto solo di suggerire di ricordare alla Bindi una prossima volta che anche le tasse ci fanno uguali agli altri pertanto ci attendiamo – in base allo stesso principio – che la Bindi proponga una riforma fiscale che preveda tasse diverse (magari più basse) solo per noi GLBT… così, per non essere omologati!

PS: Daniele è un iscritto del PD 😉

Annunci

4 thoughts on “Grazie “Vorrei ma non posso”

Add yours

    1. perché il contesto non era giusto? in fondo si è avvicinata allo stand di una associazione che era li per quello ed era normale che le chiedessero… e comunque si, hai ragione lei discrimina e non “sotto sotto”…

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: