PD, diritti, gay

Alla fine, trascorso il weekend, ho letto il famoso documento sui Diritti partorito dalla famigerata “commissione Bindi”.

Devo dire che la lettura è andata decisamente più veloce di quanto immaginassi anche perché influenzata dall’eco delle notizie arrivatemi ieri mentre ero al Pride Park di una intervista rilasciata proprio dalla Bindi ad Avvenire (di cui trovate traccia qui insieme ad altre amenità) ed a cui è seguito immediatamente il solito comunicato stampa dell’associazione Certi Diritti (che – sia ben chiaro – io condivido in pieno).
Inoltre, la giornata si è anche aperta con la notizia che l’Associazione 3D ha annunciato il suo scioglimento con parole inequivocabili:

L’Associazione 3D – Democratici per pari Diritti e Dignità di gay, lesbiche, bisessuali e trans si scioglie, prendendo atto del proprio fallimento.
Lo facciamo mentre a Roma si intensificano gli episodi di violenza omofoba e mentre il PD, dopo mesi di inutile discussione, riesce solo a partorire un documento (quello su “Pluralismo, libertà di cura, unioni civili” licenziato dalla cosiddetta Commissione “Diritti”) retrogrado e oscurantista, più arretrato rispetto alle stesse conclusioni alle quali è già giunta la giurisprudenza (che andrebbe sempre rispettata e che un partito di sinistra dovrebbe anche avere l’ambizione di fare evolvere).

Tornando al documento, devo dire che non vi è nulla del suo contentuto che io non mi aspettassi sin dal giorno in cui ricevetti la comunicazione che tale commissione era stata affidata alla Bindi. Esso è un crogiuolo di parole e luoghi comuni, concetti talmente scontati per chiunque minimamente si professi di sinistra, da risultare banale, senza un minimo guizzo di coraggiosa visione realistica della società attuale ne di idea di futuro. Il tutto scritto in modo cosi interpretabile da poter andar bene a Casini come a Vendola (e questo intento è dichiarato).

Nel caso specifico poi del riconoscimento giuridico delle coppie formate da persone dello stesso sesso, si perpetua quella fastidiosa distinzione tra un eventuale nuovo istituto ed il matrimonio che già più di una volta gli avvocati di Rete Lenford hanno dimostrato essere discriminante oltre che inutile proprio ai sensi di quanto scritto nella nostra Costituzione.

Morale della favola, un documento che non da motivo di restare nel partito cosi come non ne da per abbandonarlo.

Allora cosa resta? Il solito sporco lavoro: contaminare il partito, presenziare, non mancare mai di far rilevare le incongruenze e/o le contraddizioni di carte argomentazioni supportando il tutto con fatti, prove, documenti, studi (abitudine quest’ultima mai assunta di nostri interlocutori).

Anche perché il Partito Democratico è il maggior partito di centro sinistra e quindi se non nel PD dove altro si potrebbe fare una simile battaglia?

Annunci

4 pensieri su “PD, diritti, gay

  1. Ad un’analisi più attenta, si nota come il documento piddino scivoli pericolosamente, sin dall’inizio, su concetti pseudo-scientifici (come la contrapposizione tra naturale e artificiale) che oggi sono rivendicati solo dall’oltranzismo cristiano – leggi: creazionisti (link: PD e diritti: passi avanti?). Non è certo un buon segnale…

    1. concordo, reputo quel documento decisamente un pessimo segnale…
      e tornando ai concetti pseudo scientifici, notare anche che la scienza viene nominata ma le fonti non sono mai citate come dovrebbero, la domanda spontanea per cui diventa: quale scienza?
      è un po lo stesso discorso della Binetti che citava fantomatici studi per dire che siamo dei disadattati, ma si è ben guardata da dirci quali fossero tali studi…

      1. …o come la Bindi, che ha dichiarato all’Avvenire in questi giorni di essere contraria alle adozioni omosessuali anche per fantomatici motivi scientifici…

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...