Questione GLBT – Lettera ai candidati alla segreteria del PD Lazio

Signori candidat*,
sono un iscritto al PD – per la precisione al Circolo Portuense Villini del XV Municipio – e pertanto sto seguendo la “campagna” per l’elezione del segretario del PD Lazio per poi votare.

Per problemi logistici, lavoro fuori Roma, non riesco a partecipare ad incontri ed eventi organizzati in città, ma partecipo a quelli organizzati nel mio circolo e provo a seguire l’evoluzione degli eventi attraverso il web: news on line, sul sito del PD oppure dai vostri siti personali.
Ho letto i vostri documenti di presentazione e mi sono soffermato in particolar modo su quei punti ove si parlava di Diritti, in alcuni casi definiti “nuovi”, in altri “civili”. Personalmente credo – correggetemi se sbaglio – che con queste vaghe definizioni intendiate parlare dei diritti delle persone GLBT, ma in nessun caso ho trovato definizioni chiare ne ho letto vostre dichiarazioni circa cosa si volesse intendere e/o fare su questo argomento.

E vengo al punto.

Vorrei capire qual’è il vostro personale pensiero in merito ai diritti delle persone GLBT e cosa pensiate di fare, nel caso in cui foste eletti segretario del PD Lazio, per affrontare la questione GLBT.

Già, perché la questione GLBT è il vero argomento da affrontare.
Io temo che oggi si sia diffuso il pensiero semplicistico che gli unici interessi delle persone gay e lesbiche siano quelli di avere una legge che combatta l’omofobia ed una che “regolarizzi” le unioni affettive.

Ebbene, non è cosi. Le problematiche da affrontare affinché le persone GLBT siano a pieno titolo cittadini di questo stato al pari di qualsiasi persona eterosessuale sono molte di più e non tutte risolvibili con una legge.

Qualche anno fa un giovane 14enne di Torino si è suicidato lasciando un biglietto dove raccontava che a scuola lo prendevano in giro paragonandolo a Jonathan, un concorrente del Grande Fratello; ad inizio di quest’anno un giovane 20enne veneto ha tentato il suicidio per il rifiuto dei genitori dopo il suo coming out e solo pochi giorni dopo qualcuno, senza minimamente pensare al danno che poteva causare, in TV affermava che i “gay sono persone non normali” contestando quanto affermato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Per non parlare di tutte quelle famiglie formate da 2 persone dello stesso sesso in cui sono presenti figli che per la nostra legislazione sono figli solo di uno dei due.

E poi c’è la questione relativa alle persone Transessuali…

Insomma, non voglio diventare logorroico e penso abbiate capito di cosa parlo, mi aspetto quindi una vostra risposta chiara sull’argomento.

A disposizione per ogni chiarimento.

PS: Pubblicherò questa mia mail sul mio blog e mi farà piacere pubblicare – qualora me lo consentiste – anche le vostre risposte.

Annunci

4 pensieri su “Questione GLBT – Lettera ai candidati alla segreteria del PD Lazio

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...