Facebook – cosa è accaduto?


Da: Facebook
A: Fabio

Il tuo account è stato disabilitato poiché hai assunto un comportamento sul sito che è stato segnalato come molesto o minaccioso nei confronti di altri utenti di Facebook. I comportamenti vietati includono, a titolo esemplificativo:

  • L’invio di richieste di amicizia a persone che non conosci
  • L’invio di messaggi di posta indesiderati a persone che non conosci
  • L’invio di richieste a terzi per combinare appuntamenti o a scopo commerciale

Dopo aver analizzato la tua situazione, abbiamo determinato che il tuo comportamento ha violato la Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità di Facebook. Non potrai più usare Facebook. Questa decisione è insindacabile.

Per motivi tecnici e di sicurezza, non possiamo fornirti ulteriori dettagli in merito a questa decisione.

Grazie,

Questa è la scarna ed inutile risposta ricevuta stamani dal supporto di Facebook. Ok, un po di background: ieri mattina, ancora in campagna, accedo senza alcun problema al mio profilo su facebook via cellulare; ieri pomeriggio, rietrati a casa, svolte le faccende necessarie dopo 4 giorni di assenza, accendo il pc e provo a collegarmi – tra le altre cose – al sito, et voilà:

Ora diciamocelo, quello che è scritto li nella mail è brutto, e chi non mi conosce potrebbe farsi una qualche idea sbagliata.

Mi lascia però molto l’amaro in bocca questa affermazione in chiusura:

Non potrai più usare Facebook. Questa decisione è insindacabile.

Per motivi tecnici e di sicurezza, non possiamo fornirti ulteriori dettagli in merito a questa decisione.

perché? per il semplice motivo che io sono sempre stato pronto ad assumermi le mie responsabilità e – qualora necessario – anche a tornare sui miei passi. Con questa risposta Facebook mi preclude non solo ogni spiegazione, ma anche la possibilità di capire – e magari discutere – dove avrei sbagliato. Tutto questo democraticamente in modo unilaterale. Ma poi vogliamo parlare del termine “sicurezza”? Ma di quale sicurezza stiamo parlando?

A questo punto non so se provare a scrivere al supporto per cercare di capire qualcosa o meno. So per certo che qualora io non riuscissi a rientrare in possesso del mio account, vorrei la certezza almeno che tutto quanto caricato sul sito venisse distrutto (foto, note…).

Staremo a vedere…

Add to Del.icio.usAdd to Google Buzz

Pubblicato da

Annunci

9 pensieri su “Facebook – cosa è accaduto?

  1. Salve a tutti, anche a me è successa la stessa cosa: ho perso un sacco di contatti di cui non avevo riferimenti (cretino io a non avere chiesto cellulare e/o email).
    Che schifo!

  2. Cari, siamo in tanti ad aver subito questi comportamenti che definirei a dir poco oltraggiosi.
    Io sono al mio quarto ban, e la risposta ricevuta è sempre la stessa.
    La circostanza però che mi sta facendo incazzare non poco è che, stranamente, vengo bannato ogni volta subito dopo che ho detto (in termini più che urbani, ci mancherebbe!) ad una di quelle babbione tutte prese dai concorsi di bellezza di evitare di spammarmi ogni giorno…
    Il sospetto viene spontaneo: ma non è che quelle babbione scollacciate (non parlo delle gnokke, quelle le bannano eccome) non vengono bannate perchè in qualche misura servono a fare audience?
    Perchè non riuniamo tutti i bannati che conosciamo e, uniti, ci facciamo sentire?
    Io ci sto fin da subito e se Fabio è d’accordo questo suo blog può essere un buon punto di ritrovo e da cui partire…

  3. Ho sempre detestato facebook. Oltre al fatto che è confusionario, per nulla semplice da utilizzare, non è personalizzabile etc. ora vedo che è anche gratuitamente aggressivo.
    Mi auguro solo che la google si sbrighi presto a lanciare il “concorrente” di facebook. Ma mi sa che nel frattempo mi cancello.
    Cmq non demordere, Fabio! Continua a rompergli i coglioni finché non hai una risposta. È inaccettabile essere estromessi senza alcuna spiegazione.

    1. nemmeno io sopporto troppo facebook ma oggi sembra diventato uno strumento imprescindibile per comunicare con gli amici, o per – come nel tuo caso – ti impegni anche oltre il solito cazzeggio… ad ogni modo, io provo a rompere, ma sai una cosa? non sono riuscito a trovare un indirizzo email ufficiale a cui rivolgermi per far sentire le mie ragioni… il che la dice lunga sulla trasparenza nella gestione del network… rifarò un account ex-novo ma penso non lo riempirò come prima con le mie foto e con le mie note… non so che fine facciano…

  4. Ciao Fabio, mi spiace per l’accaduto, ti conosco su FB anche se poco. Il punto è che FB si sta comportando sempre più come una dittatura, pensa che addirittura nei giorni scorsi aveva cancellato e poi ripristinato uno dei gruppi che avevo creato contro il nano. Il nome è “Silvio ci hai rotto i gommoni” ispirandomi all’episodio dell’aereo avvenuto qualche giorno fa lungo le spiagge di Ostia. Tutto ciò è inaccettabile, ed anch’io al tuo posto mi sentirei parecchio offeso.

    A presto!!

  5. @byb: mah, io trovo assurdo che mi si cancelli il profilo e non mi si dia alcuna spiegazione… per non parlare poi delle cose mie che sono sul sito.
    oora gli ho scritto, staremo a vedere…

  6. è la risposta standard. alcune persone sono riuscite a fustigarsi pubblicamente e a far riattivare l’account. ma non ho idea di quante ne abbiano passate. tante credo.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...