Inviti


Vuoi vedere che adesso non sono nemmeno più libero di invitare chi voglio a casa mia?
Accade che i GD (Giovani Democratici) aprano oggi la loro festa “Nessun Dorma” a Torre del Lago.
Una scelta non casuale.
Accade che tra gli invitati ci sia la Meloni – Ministro della Repubblica per la Gioventu – e non ci sia Vendola, leader di Sinistra e Libertà e prossimo contendente al ruolo di leader alle primarie del centro-sx che si faranno.
Ebbene sembra che questa scelta degli ospiti abbia lasciato perplessi più d’uno.
Ora io non entro nel merito ma vorrei solo che fossero chiari due concetti:

  • se organizzo io qualcosa, allora decido io chi invitare,
  • ma Vendola ora è proprio un must averlo? un po come Belen al Holliwood?

Add to FacebookAdd to TwitterAdd to Del.icio.usAdd to Google Buzz

Pubblicato da

Annunci

3 pensieri su “Inviti

    1. ecco, diciamolo che lo hai fatto di proposito, mo che devo fare? devo rispondere pure io in due botte per pareggiare?

      anyway, quanto dici è coretto. io non entro nel discorso su PD, PDL e Vaticano che sarebbero un po troppo vasti per essere affrontati qui, quello che però mi preme è mettere in evidenza come sia oramai idea diffusa che se sei di sinistra – o centro-sx – e organizzi una festa e non c’hai Vendola tra gli invitati allora la tua festa non vale una mazza… ti sembra serio come discorso?

      che poi, se vogliamo dire che sarebbe forse stato opportuno invitarlo forse posso essere d’accordo anche se tutta questa euforia intorno a Vendola è a mio parere sintomatica solo di una cosa: che la politica e le persone che se ne interessano oggi mancano fondamentalmente di sogno e di emozioni… un po la stessa cosa che ha sfruttato Obama, solo che lui poi è stato – piano piano – in grado di mettere in pratica quanto faceva immaginare e sperare, siamo sicuri che Vendola sia realmente capace di realizzare quanto dice?

  1. Hai ragione, Fabio.
    Se uno organizza una festa o un avvenimento ha diritto di invitare chi vuole e di escludere chi vuole. È un po’ come quando il Vaticano ha fatto la regola che gli omosessuali non possono fare i seminristi: la “clericaleria” è la loro ed è giusto che decidano loro chi ci vogliono dentro.

    I problemi però iniziano quando uno esclude qualcuno dando delle motivazioni (nel caso del Vaticano era perché i gay sono incapaci di relazioni mature e sono disturbati psicologicamente, nel caso di Vendola dal tuo link si leggono le motivazioni). A quel punto qualche critica è anche normale aspettarsela, e uno se le deve tenere. “Chi fa pubbliche dichiarazioni deve essere pronto alle pubbiche critiche”, dice da sempre il Roccia.

    Tutto ciò ribadendo – se è necessario – che a me il PD e il PDL fanno schifo in modo più o meno paritario, che è tutto un mafiopartito dove cambiano solo i gagliardetti e le baniderine e che quindi che ci sia la Meloni o uno di sinistra a me cambia poco. Come scriveva acutamente Stefano Benni: “è meglio un cancro al fegato o una metastasi in zona epatica?” 🙂 La riflessione che faccio è per la vicenda in sé, dei protagonisti me ne sbatte una beata fava.

    Infine, da buon lettore del Galateo e frequentatore dei migliori salotti (eheheh) ho imparato che dal tipo di ospiti si capisce qualcosa in più di chi ha organizzato la festa…

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...