Un PD coi colori dell’arcobaleno

Nel PD non esiste formalmente una “componente GLBT”. Prima, fino ai DS c’era la “consulta” che aveva come portavoce Paola Concia – ancora non “Onorevole Concia” – e Andrea Benedino. Poi con la nascita del PD anche quella è scomparsa.
Eppure, di froci, lelle, trans, bisex echipiùnehapiùnemetta nel PD ce ne sono a iosa.
Forse se si riuscisse a contarli, e a metterli in contatto in modo ufficiale sarebbe meglio.


Ad ogni modo, questa poca visibilità della persone GLBT all’interno del partito fa si che anche temi specifici come omogenitorialità, omofobia. transfobia, diritti civili echipiùnehapiùnemetta siano poco trattati… a meno che… a meno che Cristiana non alzi la testa.

Ad esempio, quest’anno, all’interno della programmazione degli eventi per la festa del PD che ogni anni si tiene a Caracalla, il PD romano ha fatto si che si ritagliassero degli spazi ad hoc per questi temi, spazi denominati non ufficialmente del PD Rainbow.
E cosi ci sono stati – e qualcosa ci sarà ancora – incontri sulla comunicazione, proiezioni di film, presentazioni di libri e cabaret, quasi tutti eventi a cui è possibile dar seguito con dei piccoli dibattiti. Poche cose ed il tiro è da aggiustare ma per cominciare direi niente male, no?.

Ieri sera c’eravamo – come tante altre sere prima di ieri – ed abbiamo assistito alla presentazione del libro “Se Bambi fosse trans?” di Emiliano Reali. La presentazione prevedeva la partecipazione di Delia Vaccarello de L’Unità e di Fabianna Tozzi dell’associazione Transgenere oltre all’autore, ma entrambe hanno dato forfait per motivi personali e solo grazie alla buona volontà e capacità di Riccardo, l’evento si è tramutato in una piacevole conversazione sul libro, inframmezzato da letture di alcuni brevi pezzi da parte dell’attrice Daniela Amato.

Personalemente credo che questa iniziativa del PD Rainbow sia un buon punto d’inizio per un partito come il PD che ancora mostra ancora incertezze su certi temi e lentezza a darsi una forma più moderna ed aderente alla società reale, e va apprezzato lo sforzo che quelli nel partito fanno per far si che certi temi non vengano messi ingiustamente in secondo piano. Per questo, per quel poco che posso, salito sul carro in corsa, provo a dare una mano.

E cosi per chiudere questo piccolo spot favore del PD, vi dico solo che prossima settimana – ultima settimana della festa – ci saranno 2 eventi rainbow:

  • 20/7 incontro con Vladimir Luxuria e Cecilia D’Elia ed a seguire la proiezione del film Mine Vaganti di Ferzan Özpetek
  • 24/7 dibattito su omofobia e transfobia e… finale col botto!

Add to FacebookAdd to TwitterAdd to Del.icio.usAdd to Google Buzz

Pubblicato da

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: