Manifestazione autorizzata

Per evitare situazioni di rischio, nelle scorse settimane la questura aveva vietato il corteo del Blocco studentesco concedendo poi, grazie all’intervento del sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano e alla presa di posizione di 32 parlamentari che hanno presentato un’interpellanza al ministro Roberto Maroni, l’autorizzazione per un sit-in.

ANPI:

Quello di oggi era un sit-in deciso da tempo: volevate ricordare la fine della seconda guerra mondiale che cade il 9 maggio. Cosa è successo?
“Due cose consequenziali. La prima è che abbiamo voluto dare un segnale importante nei confronti delle autorità che hanno concesso a un movimento fascista l’autorizzazione per una manifestazione. La seconda è che partecipando in piazza Santi Apostoli avremmo automaticamente offerto un riconoscimento politico a quel movimento. E quello che loro vogliono, creando tensioni, è essere legittimati”.

Non lo sono già?
“Non per noi e per tutte le persone che credono nella democrazia. È bene ricordare che si tratta di un movimento fascista, cosa peraltro vietata dalla legge.

Vi definite ancora “fascisti del terzo millennio“?
“Certo, ci piace moltissimo. Non siamo nostalgici, ma per noi il fascismo è un punto di riferimento”.
[…]
Chi parteciperà alla manifestazione?
“Anzitutto liceali e universitari del Blocco. Ma anche militanti di Casa Pound e deputati e consiglieri del Pdl come Francesco Aracri, Ugo Cassone, Domenico Gramazio e Federico Guidi”.

Pubblicato da

Annunci

4 thoughts on “Manifestazione autorizzata

Add yours

  1. La Costituzione parla chiaro, richiamare i valori del fascismo e rifarsi a quella corrente politica dittatoriale in Italia è reato, quindi non capisco davvero COME questo sit in abbia avuto le autorizzazioni, è veramente una cosa vergognosa e pericolosa per la democrazia di questo paese.

    1. ho guardato un po su internet ma non l’ho trovata, sembra ci sia stata una raccolta firme di parlamentari per permettere la manifestazione… se sei più fortunato di me e la trovi, dimmi dove…

  2. Questo andrebbe messo sotto il grugno di quei blogger di sinistra radical-chic che un po’ di tempo fa trovavano così intelligente, originale e brillante flirtrare con Casa Pound, che con tante cose si sentivano allineati.

    1. tranquillo che quei blogger li leggono i giornali, e pure a fondo…
      ad ogni modo però, in quella circostanza il discorso era diverso e manco poco… ma non voglio aprire ora e qui un tavolo di discussione sull’argomento 😀

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: