Mine vaganti

Ispirato da questo.

Ho finalmente visto ieri sera Mine vaganti di Ozpetek. Ebbene diversamente da quanto detto da altri, Elfo in primis di cui ho linkato il post, a me il film non è piaciuto. O meglio, fino ad oggi i film che ho visto di Ozpetek mi stimolavano giudizi decisi, o era si (Il bagno Turco, Le fate ignoranti, Saturno contro) o era no (Harem Suaré, Cuore Sacro). Questo è ni. Perché?

Semplice, l’ho trovato scontato – la nonna rivoluzionaria, la zia fuori di testa e ubriacona, le tavolate familiari – e poco sentito, anche se ammetto in alcuni punti poi era di una ilarità pazzesca, le risate non si riuscivano a trattenere e mi son divertito.

Però non bastano un po di risate.

A mio parere il film è (troppo) leggero, e ripropone troppi cliché, sebbene ho notato che per la prima volta le pazze amiche del protagonista – uno Scamarcio da schifo, incapace di nemmeno di scheccare nell’unica scena dove gli si chiede di farlo – non sono i soliti parrucchieri, truccatori o stilisti, bensì uno steward, un esperto di marketing in una multinazionale, un avvocato ed uno studente in medicina… come a dire: siamo ovunque!
Insieme a questo aspetto frociesco ci sono sicuramente messaggi importanti: quando la madre di Scamarcio (bleah!) chiede al di lui fidanzato studente in medicina ma essere gay è una malattia? E si può guarirne? con l’ovvia risposta negativa, stra ascoltata in qualsivoglia talkshow televisivo ma che non toglie però la parola ai vari leghisti, cattolici e fascisti di offenderci continuamente.

E’ accennata anche una certa critica alla familismo tradizionale che vuole il figlio maschio donnaiolo e la figlia femmina a casa a figliare e non in azienda, alle convenzioni sociali di provincia – in questo caso Lecce, per la prima volta Ozpetek lascia Roma e l’Ostiense.

Uniche perle di un qualche rilievo – secondo me – due cose: il mancato coming out del protagonista a scapito della confessione di voler intraprendere una via diversa da quella prospettatagli dalla famiglia e – seriamente – una battuta in un dialogo tra i due fratelli froci: siamo nel 2010 e non più, purtroppo, nel 2000. Quest’ultima, se non ci avete pensato su, è una pietra tombale su tutto quanto non fatto dal movimento GLBT nostrano oltre che sul regresso culturale che viviamo. E non è poco per niente.

Pubblicato da

Annunci

3 pensieri su “Mine vaganti

  1. Ciao Paolo,
    il film è sicuramente molto naturale ma è sempre un cliché purtroppo e questo non è un male ma non avendo aggiunto che pochissimi spunti di riflessione, Ozpetek ha fatto questa volta un opera puramente commerciale e di nessun interesse per quanto mi riguarda…
    si alcuni personaggi son più belli, altri meno, ma il tutto mi da l’idea di una opera non terminata, o forse rimasta un po troppo sul pelo dell’acqua…
    non è un brutto film, ma forse sentito quello che si diceva in giro mi aspettavo di gran lunga di più…
    preferisco Saturno Contro, con tutti i suoi drammi e le sue tragedie…

  2. Ciao Fabio, son felice per una volta di dissentire da quello che scrivi.

    Ho trovato il film una rappresentazione naturale del clichè gay come per lo più visto, quando si pone il “problema”, dalla classica famiglia italiana in stile patriarcale.

    Concordo con te su alcune battute, davvero felici ed esilaranti soprattutto “centrate” per chi conosce un certo mondo.

    Trovo il personaggio della mamma e della nonna davvero azzeccati, in particolare la Savino credo abbia recitato ben al di sopra delle sue doti artistiche sinora viste, certo non è ai livelli della Buy delle fate ignoranti ma ci si avvicina per intensità, nelle differenze del caso.

    Scamarcio è quello che è, un pò una Bellucci al maschile: ma si sa, le sue doti non sono quello che si vede con gli occhi di uno spettatore.

    Buona Pasqua a tuttedue, ciao!

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...