Unioni Civili di Governo

2014-07-28_121534Non essendo un lettore di Avvenire non compro il giornale, pertanto mi limito a quanto riportato da altre attendibili fonti.
Sembra che in una intervista di ampio respiro il Premier Matteo Renzi abbia tra le tante cose affermato quanto segue:

Capitolo unioni civili . La proposta della senatrice Cirinnà sembra sovrapponibile al matrimonio: ma è una iniziativa personale o è condivisa dal PD?
Io ho sempre detto che i diritti civili stanno in un pacchetto che parte dalle riforme costituzionali. Una volta che il Parlamento avrà terminato di votare queste, discuteremo anche su quella che ritengo essere una assoluta e corretta rappresentazione delle civil partnership, sul modello tedesco. E sarà superato il ddl Cirinnà perché anche in questo campo vedremo una proposta ad hoc del Governo, che è pronto a prendere una sua iniziativa.
[Avvenire, 27 luglio 2014]

Siamo tutti consapevoli dell’intraprendenza del Premier ma sappiamo anche bene quali sono, sul tema, le richieste di uguaglianza e parità di trattamento che vengono da tutta la grande comunità LGBT dentro e fuori il Partito.
Personalmente, sebbene non pienamente soddisfatto dal ddl Cirinnà mi ero già espresso in modo conciliante affermando quanto segue:

  • questa legge non è la mia legge poiché di fatto istituisce un apartheid legale creando un istituto ad hoc per le sole coppie di persone dello stesso; essa sebbene garantisca piena uguaglianza grazie all’articolo 3, allo stesso tempo esclude senza possibilità di dubbio l’adozione di minori ma consente l’adozione di eventuali figli del partner (Stepchild adoption),
  • io ritengo che il matrimonio egualitario sia l’unica forma accettabile per riconoscere la piena uguaglianza formale e sostanziale delle coppie, qualunque sia l’orientamento dei loro componenti, tuttavia non posso non riconoscere come questo testo sia apprezzabile e da sostenere in questo momento a patto che sia stabilito quale soglia minima sotto la quale non si scende,
  • qualsiasi eventuale modifica peggiorativa – al ribasso – a questo testo, farà cadere qualsiasi appoggio da parte mia.

Adesso mi chiedo, e chiedo a chi di competenza, a meno di una legge che apra al matrimonio egualitario e quindi all’adozione anche per le coppie di persone dello stesso sesso, cosa potrà mai proporre il Governo per superare il ddl Cirinnà e soddisfare le richieste delle persone LGBT?

Restiamo in attesa di leggere questa proposta anche se consapevoli che al momento al governo c’è un esecutivo frutto di larghe intese con partiti al cui interno militano personaggi quali Giovanardi, Roccella e Binetti – che non possono certo essere definiti campioni di modernità – che non ci fanno sperare in niente di buono.
Suggeriamo quindi al Premier Renzi, sempre che non abbia ancora una volta cambiato idea e voglia proporre una legge su matrimonio egualitario ed adozioni, quanto meno di far suo il ddl Cirinnà e di portarlo cosi com’è al traguardo per compiere quel primo passo oramai superato dalle maggiori democrazie europee verso la piena uguaglianza di tutti i cittadini.

Oroscopo

acquarioAcquario: Ipotesi: se stabilirai un rapporto a lungo termine con una persona, le qualità che all’inizio ti eccitano e ti attirano prima o poi ti faranno impazzire. Questo non significa che devi evitare di stringere rapporti con persone affascinanti che catturano la tua fantasia, semplicemente non dovresti farti illusioni sulla situazione in cui ti stai mettendo. Significa anche che dovresti imparare ad affrontare con umorismo il fatto che le esperienze che ti appassionano spesso ti mettono anche alla prova. Ti sto ricordando queste bizzarre verità proprio adesso perché ho il sospetto che nei prossimi mesi ne sarai la dimostrazione vivente.

gemelliGemelli: La più grande azienda vinicola degli Stati Uniti si chiama E. & J. Gallo. Ernest e Julio Gallo la fondarono nel 1933 dopo aver studiato l’arte della vinificazione su alcuni opuscoli che avevano trovato nello scantinato di una biblioteca pubblica in California. Prevedo che succederà qualcosa di meno spettacolare ma metaforicamente simile nella tua vita, Gemelli. Molto presto – ma forse è già successo – un’informazione o un’ispirazione che troverai in un luogo modesto ti lancerà verso il successo. C’è solo un problema: dovrai prendere sul serio quella scintilla, non sottovalutarla a causa delle sue umili origini.

Oroscopo di Internazionale

Toia affaire

Patrizia Toia, capodelegazione del Pd in Europa

Da ieri, sui social, non si fa altro che parlare dell’elezione a nuovo capodelegazione del PD al Parlamento Europeo. Di fatto la Toia è tristemente – e giustamente – ricordata per la sua astensione al momento del voto al rapporto Estrella che anche grazie a quella astensione non passò.
Per la precisione furono 5 gli astenuti nelle fila del PD.

Questa scelta ha prodotto anche un vero e proprio attacco verso i “4 deputati Civatiani”, rei di aver votato per la Toia.

Personalmente credo che scegliere la Toia, cosi come lo ha spiegato Daniele Viotti, anche alla luce dei nomi di tutti gli altri che l’hanno votata (Moretti, Kyenge, Cofferati, Bresso), non sia un grande scandalo anche perché c’è da dire che con l’ingresso del PD nel PSE la linea politica del gruppo oggi la da Gianni Pittella mentre la Toia ha solo un ruolo “tecnico”.
Diciamocelo, forse lo scandalo è più nel fatto che la Toia sia li.

Personalmente non l’avrei votata ma sappiamo tutti che la politica vera si fa nelle commissioni e se la Toia, SE, non può dare la linea per me non è un problema.

Ripeto, non l’avrei votata ma la politica non si fa solo con le prese di posizione.

Suore e professoresse – forse – lesbiche

Suor Eugenia Liberatore al TG1
A me che piace sentire le storie raccontate dalla voce dei protagonisti, è sembrato normale andare a ricercare questa intervista a Sur Eugenia Liberatore dell’Istituto Sacro Cuore di Trento.
Ascoltandola si nota come la suora parla di “dubbio” e chiede che la professoressa “fughi” queste sue “preoccupazioni”.
Allora, chiarito che la vita privata di chiunque non deve mai essere oggetto di un colloquio di lavoro, qualsiasi sia il datore di lavoro, ritengo questo colloquio una invasione nella privacy della professoressa inammissibile e bene ha fatto la professoressa a non rispondere alla domande, a non “fugare” alcun dubbio.

Detto questo, il discorso da fare – al di là delle notizie riportate, e alcuni articoli del tutto risibili che mestano nel torbido per non afrontare il vero problema – è: può una istituzione quale quella della chiesa gestire una scuola su concessione dello stato dichiarando a priori di non essere laica? Può, una istituzione quale l’Istituto Sacro Cuore di Trento, che si dichiara confessionale, discriminare a priori una persona per aspetti non legati alla sua attività lavorativa?

Perché diciamocelo chiaro il problema è tutto li.

Io credo che fintanto che non si pongano paletti precisi sulla laicità dello stato dovremo affrontare ancora situazioni quali quella di Trento dove si è fatta, come risulta evidente dalle parole della suora, una discriminazione preventiva.

“La laicità è quella casa comune in cui i cittadini, credenti e non, si riconoscono nel metodo e nelle proprie, diverse, visioni della vita, senza tentare di prevaricare gli uni sugli altri”
M. d’Amico, La laicità è donna, L’asino d’0ro, Roma 2013

perché fermarsi ad osservare i propri alluci?

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.652 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: